2014

NATALE 2014

Buon Natale!

 

Antonianum Auguri Natale 2013

Buon Natale e feste felici da tutto lo staff dell’Auditorium Antonianum!

 

E’ Natale

E’ Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano.
E’ Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare l’altro.
E’ Natale ogni volta che non accetti quei principi che relegano gli oppressi ai margini della società.
E’ Natale ogni volta che speri con quelli che disperano nella povertà fisica e spirituale.
E’ Natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza.
E’ Natale ogni volta che permetti al Signore di rinascere per donarlo agli altri.

Madre Teresa di Calcutta

 

L’Auditorium Antonianum e il Ristobar Fra’Gusto riapriranno il 7 gennaio 2015.

10-11 dicembre 2014

SET Plan Conference 2014

 

SETplan_Conference

Driving the energy transition together: Research & Innovation for the Energy Union

La transizione verso un’Europa low carbon con energia sicura ed economicamente accessibile e la necessità di raggiungere gli obbiettivi imposti da EU 2020 e 2030, richiede una sostanziale trasformazione dell’intero sistema energetico a partire dalle fonti di approvvigionamento fino ad arrivare alla domanda del mercato. Il SET Plan mira a incrementare ed a focalizzare gli sforzi della ricerca e dell’innovazione, a potenziare la diffusione sul mercato di nuove soluzioni ed a rafforzare la leadership Europea nello sviluppo di tecnologie a ridotte emissioni di carbonio. La Conferenza rappresenterà un momento unico di dibattito tra tutti gli stakeholders (esperti di settore, società energetiche, università , istituti di ricerca, ecc..) e le rappresentanze nazionali delle Istituzioni Europee per discutere approfonditamente dei nuovi sviluppi del SET Plan tenendo conto dell’Integrated Roadmap e delle azioni necessarie per rispondere alle grandi sfide che ci attendono.

 

La Conferenza SET-Plan 2014

La Conferenza SET- Plan 2014 arriva in un momento decisivo, in cui sta acquistando slancio lo sviluppo della SET Plan Integrated Roadmap e dell’ Action Plan che sta promuovendo una sempre più forte collaborazione fra gli stati membri e l’Unione Europea in settori come l’efficienza energetica, la fornitura di energia da fonti a bassa emissione di carbonio e l’ottimizzazione di sistemi che includono smart city e comunità. L’Integrated Roadmap comprenderà le priorità della Ricerca e dell’Innovazione per l’intero sistema energetico con gli aspetti non tecnologici che sono essenziali per lo sviluppo sul mercato di nuove tecnologie.

L’evento, che avrà luogo il 10 ed 11 Dicembre 2014, si terrà a Roma e riunirà 500 tra i maggiori stakeholders del settore energetico di tutta Europa. La Conferenza stimolerà il dibattito sui punti cruciali per il raggiungimento degli obiettivi della politica energetica dell’ Europa per il 2030 -sostenibilità, competitività e sicurezza dell’approvvigionamento- e sull’importanza della ricerca e dell’innovazione per ottenerli. I partecipanti saranno incoraggiati ad analizzare e discutere il ruolo della tecnologia e delle innovazioni necessario per indirizzare sfide come il posizionamento di un consumatore “attivo” al centro del sistema energetico, l’aumento dell’efficienza energetica, l’ottimizzazione del sistema energetico e lo sviluppo di fonti di energia sicure, vantaggiose, pulite e concorrenziali.

 

Che cos’è il SET-PLAN?

Avviato nel 2008, il piano Stategico Europeo per le Tecnologie energetiche ( SET Plan ) fornisce all’ Unione Europea e agli Stati membri l’orientamento strategico per appoggiare la Ricerca e l’ Industria impegnate nella produzione di quelle tecnologie che potrebbero avere il maggiore impatto sulla trasformazione del sistema energetico. L’obiettivo finale della SET Plan e quello di lanciare gli obiettivi della politica europea del 2020, 2030 e del 2050 per il clima e l’ambiente, consolidando allo stesso tempo la leadership Europea nello sviluppo e nella diffusione globale delle tecnologie energetiche.

Nella sua Comunicazione sulle Tecnologie Energetiche e sull’ Innovazione ( Maggio 2013), la Commissione europea anticipa la trasformazione futura del sistema energetico, rivedendo i parametri per la sostenibilità e la sicurezza degli approvvigionamenti e offre le basi per rafforzare le attività della SET-Plan intorno alle richieste di un sistema energetico integrato. La SET Plan è amministrata da un Comitato direttivo ( Steering Group) e attuata dall’European Industrial Initiatives ( EIIs) e dall’European Energy Research Alliance (EERA).

Il Comitato direttivo della SET Plan è composto da rappresentanti di alto livello della Commissione Europea, degli Stati Membri e di Islanda, Norvegia, Svizzera e Turchia.

La EIIs mette insieme la comunità industriale e quella della ricerca , gli Stati Membri e la Commissione sulla condivisione dei rischi e i partenariati pubblico-privato intesi a consentire a livello Europeo alla diffusione sul mercato di tecnologie energetiche di punta . Parallelamente l’EERA sta lavorando fin dal 2008 per allineare le attività di Ricerca e Sviluppo delle singole organizzazioni di ricerca alle priorità della SET Plan, e stabilire un quadro di programmazione comune a livello della Unione Europea.

IL processo decisionale e di attuazione della SET Plan si fonda su un sistema di informazione dedicato, chiamato SETIS, che è presieduto dal Joint Research Center Commissione Europea.

10 e 11 dicembre

Auditorium Antonianum

Viale Manzoni, 1 – Roma

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale della conferenza: www.setplan2014.it

7 dicembre 2014

Meeting Natalizio Roma 2014 – BrillBird

 

Meeting BrillBird

Il CONGRESSO NAIL più grande d’Italia.

MEETING GRATUITO NATALIZIO BRILLBIRD 2014

L’evento più atteso da tutte le onicotecniche, nail artist ed appassionate del settore nail.

Roma – 7 dicembre 2014

dalle ore 10.30 – AUDITORIUM ANTONIANUM – Viale Manzoni, 1

SHOP CORNER CON SCONTI SUI PRODOTTI BRILLBIRD FINO AL 50%

Festeggia conBrillBird Italia il natale!

Per ringraziarvi della vostra fedeltà Brillbird regala a tutti i partecipanti:

– CORSO DI PITTURA ARTISTICA del valore di 180 €

– NUOVISSIMO GEL HARD Brillbird del valore di € 18

– NUOVISSIMO GEL COVER FORMING Brillbird del valore di € 18

– ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE al termine del meeting

– PATENTINO Brillbird

– POSTER Brillbird 2015

– CALENDARIO 2015

PROGRAMMA CORSO FULL-IMMERSION

Tutte le dimostrazioni saranno presentate su Maxi Schermo.

Ogni sessione vedrà all’opera due delle Master BrillBird in contemporanea.

Presentazione nuovi prodotti Winter 2015 – Spiegazione del loro corretto utilizzo

Come si trattano le unghie naturali, rispettandole e nutrendole, prima e dopo la ricostruzione unghie. Manicure giapponese – P-Shine.

Dimostrazioni delle varie differenze dei prodotti semipermanenti, quali lucidi utilizzare e tempi di polimerizzazione:

Real Gold, Real Silver, Soft Touch, Cat Eye, Brush&Go, Hypnotic, Mani Gel&Lac.

Decori natalizi di facile realizzazione ma di grande effetto con prodotti semipermanenti,

ideali per le clienti più estrose.

Corretto allungamento con nail form (cartina), Soft Square in gel utilizzando il nuovo Forming Gel novità 2015 (unghia quadrata più dolce nella forma) presentato in step by step e decorato con Snow white gel effetto ghiaccio.

Unghia a mandorla da salone in gel con decoro matt e lucido, per creare effetti di nuova tendenza

Unghia a mandorla in acrilico con decori Sugar (effetto zucchero)

Come si crea il french perfetto

dimostrazione step by step in contemporanea

1 – creare il french sulla ricostruzione unghia già rifinita

2 – creare il french sfruttando il cover

Forma Merilyn in gel

dimostrazione in step by step

come pinzare in modo corretto, come creare la bombatura

perfetta per una ricostruzione resistente.

Ritocco. Come e quando effettuarlo. Utilizzo della fresa. Presentato in step by step

Quali sono i preparatori da utilizzare nel ritocco e tutti i passaggi necessari.

Mini forme in gel e in acrilico:

tutte presentate in step by step

Quadrato mini con french rosso

Mandorla mini da salone

Pipe mini con french oro.

Decorazioni natalizie:

Mix Cake (dolci di Natale),

Fiocchi di neve a rilievo 3D, create con il nuovo Gel Foil.

Figure Christmas Cartoon

Mini flat natalizio

Silk in Love

Shabby Chic

Decori glamour per Capodanno

Fiocchi da realizzare in pittura artistica, effetto acquarello.

Realizzazione gioielli 3D in acrilico

Realizzazione decori per l’albero di Natale,

omaggio per i vostri clienti.

Tecniche innovative presentati dalle nostre Master Internazionali

Chimico esperto / Cosmetologo tratterà materie sull’anatomia dell’ungha e sulle sue patologie

4-5 dicembre 2014

Decennale delle Prove INVALSI

 

INVALSIConferenza nazionale “Il Decennale delle Prove INVALSI

Esiti, strumenti e riflessioni verso il Sistema Nazionale di Valutazione

In occasione della ricorrenza, l’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruione e di Formazione ha organizzato due giorni di “riflessione pubblica” sulla rilevazione degli apprendimenti nel sistema di istruzione e formazione” convocando i massimi esperti e responsabili del settore: presso l’Auditorium Antonianum di Roma si daranno anche informazioni sui progressi realizzati sul fronte metodologico e della cultura della valutazione.

L’evento è stato costruito per creare, riporta lo stesso Istituto nazionale di valutazione, “un momento di riflessione pubblica, in cui informare sul lavoro svolto e sui progressi realizzati, sia sul piano metodologico sia su quello della promozione della cultura della valutazione”.

I lavori avranno inizio alle ore 11.00 di giovedì 4 dicembre e termineranno alle ore 13.30 del giorno dopo, venerdì 5 dicembre.

Scarica qui il programma completo dell’evento

Interverranno, tra gli altri: Davide Farone, sottosegretario all’Istruzione, Carmela Palumbo, direttore generale per gli ordinamenti scolastici del Miur, Andreas Schleicher, direttore per l’Education Ocse, Piero Cipollone, responsabile servizio pianificazione e controllo Banca d’Italia, Paolo Sestito, responsabile servizio struttura economica Banca d’Italia.

1-2 dicembre 2014

CBI 2014 – Servizi multicanale integrati per PA, imprese e cittadini digitali

 

Ospitiamo la XII edizione del Convegno CBI, l’evento annuale Consorzio CBI-ABI, organizzato da ABIEventi, per tutta la community internazionale del Corporate Banking Interbancario, della Fattura Elettronica e dei pagamenti digitali per Imprese, PA e Cittadini.

CONVEGNO IN SINTESI

Il grande evento annuale Consorzio CBI-ABI è organizzato da ABIEventi e dedicato a tutta la community internazionale degli specialist finanziari che, insieme a relatori italiani e internazionali, approfondiscono le linee evolutive, gli aspetti tecnici e gli impatti commerciali del Corporate Banking Interbancario, della Fattura Elettronica, dei servizi a supporto della Pubblica Amministrazione, della gestione documentale, della dematerializzazione e dei servizi di e-Billing, tra cui, in particolare, il nuovo servizio CBILL. Il Convegno CBI si configura, quindi, come il luogo adatto per analizzare i nuovi trend del mercato finanziario. Non solo sessioni di lavoro al Convegno CBI: tutti i Partner, relatori e partecipanti, infatti, sono invitati a una Serata di Gala in una suggestiva e prestigiosa location, come ulteriore possibilità di networking.

ABi Eventi - CBIRome2014

TARGET

Banche e Imprese. In particolare, all’interno del mondo bancario, i Responsabili delle Aree: Amministrazione, Corporate, Crediti, Estero, Finanza, Organizzazione, Remote & Internet banking, Rete commerciale, Risk management, Sicurezza, Sistemi di pagamento, Sistemi informativi, SWIFT, Tesoreria, Marketing, Controllo di gestione.

 

L’evento rappresenta l’occasione privilegiata per un confronto sulle linee di sviluppo strutturali, tecnologiche, strategiche e di business tra relatori italiani e internazionali che durante il convegno approfondiranno le linee evolutive, gli aspetti tecnici e gli impatti commerciali di:

  • Fattura elettronica
  • Pagamenti digitali
  • Digitalizzazione PA
  • CBILL
  • Big Data e Mobile
  • Trend internazionali

Per tutti i dettagli dell’evento: http://www.abieventi.it/eventi/2098/cbi-2014/

1 e 2 dicembre 2014
Auditorium Antonianum
Viale Manzoni, 1 – Roma

27-29 novembre 2014

Giornate Nazionali di Angiologia – XXXVI Congresso Nazionale SIAPAV

 

Congresso Nazionale AngiologiaArteriopatia periferica, trombosi venosa profonda, prevenzione del rischio cardiovascolare, patologia dei vasi viscerali, nuovi anticoagulanti orali, cura dei pazienti più anziani e medicina di genere sono tra gli argomenti al centro del 36° Congresso Nazionale della Società Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare (SIAPAV), che ospiteremo dal 27 al 29 Novembre 2014, a partire dalle ore 14.00.

La cura delle malattie cardiovascolari necessita di un approccio multidisciplinare. Come dichiara la Dott.ssa Adriana Visonà, Presidente SIAPAV e primario angiologo a Castelfranco Veneto, “la nostra mission societaria fa dell’attività multidisciplinare un suo punto di forza. La società ha tra i suoi soci sia angiologi e chirurghi vascolari. Pertanto, far lavorare l’angiologo a fianco del chirurgo vascolare rappresenta una vocazione di SIAPAV che nasce da lontano! Recentemente questa attitudine alla multidisciplinarietà è stata valorizzata e promossa in iniziative che vanno da simposi congiunti a collaborazioni sempre più strette tra le due figure professionali che si fanno carico del paziente vasculopatico, con alternanza di funzioni, ma con ruoli precipui e paritetici”.

Proprio in un ottica di collaborazione intersocietaria SIAPAV, recentemente invitata al XIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare (SICVE), ha partecipato ad un simposio congiunto su un argomento particolarmente adatto ad essere condiviso tra la figura del medico vascolare/angiologo e quella del chirurgo Vascolare, ovvero l’arteriopatia periferica. La Società Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare sarà a sua volta ospitata da SIAPAV nel Congresso di Roma per affrontare, assieme ad ISO (Italian Stroke Organization), il tema del trattamento delle stenosi carotidee.

Sempre nell’ottica della condivisione di patologie trasversali fra specialisti e della promozione del lavoro intersocietario, SIAPAV ha recentemente affrontato il tema della trombosi venosa profonda in pazienti di particolare complessità, quali i pazienti con Trombosi Venosa e Cancro, al Congresso della Società Italiana per lo Studio dell’Emostasi e della Trombosi (SISET) recentemente tenutosi a Milano. La stessa SISET sarà presente in SIAPAV a Roma dal 27 al 29 novembre per affrontare aspetti dal mondo reale in ambito dei nuovi anticoagulanti orali.

Altri argomenti di particolare interesse nell’ambito della patologia vascolare che SIAPAV affronta a 360°, verranno trattati nel corso del 36° Congresso Nazionale: con la Società Italiana per lo Studio dell’Arteriosclerosi e la Società Italiana di Cardiologia si discuterà di rischio cardiovascolare e sua riduzione, con il Collegio Italiano di Flebologia si discuterà di malattia varicosa, con FADOI (Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti) di vascolopatie nell’anziano fragile con elevata complessità. La patologia dei vasi viscerali sarà affrontata con i colleghi Società Italiana di Diagnostica Vascolare.

“Se la vocazione alla multidisciplinarietà poteva essere in passato considerata una particolare attitudine alla collaborazione da parte di alcuni professionisti – conclude la Dott.ssa Visonà – oggi è una cogente modalità di operare in sanità con appropriatezza e sostenibilità”.

Programma del 36° Congresso Nazionale Angiologia SIAPAV

Auditorium Antonianum
Viale Manzoni, 1 – Roma
Dal 27 al 29 novembre 2014

19-21 novembre 2014

2nd Congress on Paediatric Palliative Care – “A global Gathering”

 

maruzzapaediatricpalliativecare

Dal 19 al 21 novembre 2014 osptiamo il 2nd Congress on Paediatric Palliative Care – “A global Gathering”.

Obiettivi del congresso

L’obiettivo di questo secondo Congresso è quello di coinvolgere un più vasto numero di professionisti impegnati a vario titolo nell’assistenza di bambini con malattie gravi e/o fonte di sofferenza e che ne minacciano la sopravvivenza o l’aspettativa di vita, fornendo un forum internazionale per la condivisione di conoscenze ed esperienze e l’approfondimento delle problematiche attuali e delle nuove prospettive di cura e di ricerca nell’ambito delle cure palliative al bambino e alla sua famiglia. La lingua ufficiale del Congresso è l’Inglese, con la traduzione simultanea in Italiano di tutte le presentazioni in sessione plenaria.

Programma del congresso

Il programma del Congresso prevede numerose occasioni  di aggiornamento professionale e di scambi interattivi tra i partecipanti. Sono previste letture di esperti e simposi monotematici in seduta plenaria, nonché numerose comunicazioni orali e discussioni di poster, sulla base degli abstract presentati ed accettati. Le comunicazioni orali verranno incluse in sessioni parallele monotematiche e i poster verranno collocati in un’area appositamente predisposta.

Corsi di Formazione precongressuali

Il 19 novembre mattina si terranno tre Corsi di Formazione in lingua Inglese, per un minimo di 30 ed un massimo di 80 partecipanti, sui seguenti argomenti:

– Controllo del dolore: Direttori del Corso Finella Craig e Boris Zernikow

– Comunicazione con il bambino e la famiglia: Direttori del Corso Joan Marston e Barbara Sourkes

– Lavorare con l’equipe di cure palliative: sfide e opportunità: Direttori del Corso Danai Papadatou e Myra Bluebond Langner

Premio “No pain for children”

Per incoraggiare il lavoro e l’impegno di giovani ricercatori nel settore delle cure palliative pediatriche, è prevista l’assegnazione di uno o più premi, denominati: “No Pain For Children Award For Excellence In Paediatric Palliative Care”. Verranno assegnati un primo premio di € 6.000 e di fino a tre premi di € 3.000 ai migliori abstract presentati da Autori di età inferiore ai 35 anni.

Informazioni dettagliate riguardo all’organizzazione e ai contenuti del Congresso e alle modalità di iscrizione, registrazione sono reperibili sul sito della Fondazione Maruzza (www.maruzza.org) o direttamente sul sito del Congresso http://www.maruzza.org/congress-2014/

5-7 novembre 2014

IV International Conference on Bluetongue and related Orbiviruses

 

IV International Conference on Bluetongue and related Orbiviruses

Ospitiamo la “IV International Conference on Bluetongue and related Orbiviruses” che si aprirà mercoledì 5 ottobre.
La conferenza sarà utile per aggiornare le politiche europee e internazionali per la sorveglianza e il controllo del virus della Bluetongue e degli altri orbivirus ad esso correlati e per individuare le più efficaci e aggiornate strategie di lotta.
L’evento, inserito nel programma ufficiale del semestre italiano di presidenza dell’Unione Europea, si tiene a undici anni di distanza dalla precedente edizione e coinvolge l’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale (OIE), la Commissione Europea, il Ministero della Salute italiano e tutti i Laboratori di Referenza dell’OIE per la Bluetongue.

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise è stato chiamato ad organizzare questa conferenza per la seconda volta (la precedente edizione si era svolta nel 2003 a Taormina), nel suo ruolo di Laboratorio di Referenza OIE per la Bluetongue e di Centro di Referenza Nazionale per lo studio e l’accertamento delle malattie esotiche degli animali (CESME).

 

Nei tre giorni in programma decisori politici, ricercatori, autorità nazionali competenti, esponenti di organizzazioni internazionali, rappresentanti del mondo della produzione, si confronteranno sui fattori che influenzano l’emergenza e la diffusione del virus della Bluetongue, sui vettori e le loro interazioni con il virus, gli animali e gli ospiti, sui più recenti sviluppi raggiunti nella diagnosi di laboratorio. L’ultimo giorno, il 7 novembre, sarà dedicato alla sorveglianza e al controllo della malattia e all’impatto che essa ha sull’economia e il commercio a livello mondiale.

Numerosi esperti presenti approfitteranno, inoltre, per tenere incontri su base regionale, finalizzati alla condivisione di strategie, metodi e strumenti per la lotta alla Bluetongue e per consolidare le reti di collaborazioni esistenti, essenziali per contrastare le malattie trasmesse dagli orbivirus, che si diffondono con grande rapidità, ignorando i confini geografici.

 

Il Ministero della Salute ha deciso di tenere in Italia la conferenza, inserendola nel programma ufficiale del semestre italiano di presidenza dell’Unione Europea, poiché il nostro Paese rappresenta ancora oggi un modello efficace ed efficiente di lotta alla malattia che è ancora di grandissima attualità non solo in Italia, ma anche in Europa e nel mondo.

Questa nuova grande Conferenza dedicata alla “malattia della lingua blu” riunirà a Roma circa 300 esperti, tra relatori e partecipanti, provenienti da tutti i continenti: Albania, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Danimarca, Egitto, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, India, Israele, Italia, Giappone, Libia, Marocco, Nepal, Nuova Zelanda, Nigeria, Norvegia, Paesi Bassi, Repubblica Popolare Cinese, Regno Unito, Repubblica di Corea, Senegal, Serbia, Slovacchia, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Spagna, Svizzera, Territori Autonomi Palestinesi, Trinidad e Tobago, Tunisia, Turchia.

 

Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo e-mail: bt2014[@]izs.it o consultare il sito web dedicato: www.btconference2014.izs.it

 

AGENDA

5 NOVEMBER 2014

SESSION I
EPIDEMIOLOGY AND RISK ANALYSIS

ORAL PRESENTATIONS ON THE FOLLOWING TOPICS
Global ecology / Distribution and variation / Factors of emergence and spread / Host-virus-vector evolution / Modelling / Wildlife
SESSION II
VECTOR

ORAL PRESENTATIONS ON THE FOLLOWING TOPICS
Ecology and global distribution / Taxonomy and identification / Competence and capacity / Immune response / Genome analysis / Vector-virus interactions / Vector-host interactions / Modelling / Control and genetic modification

6 NOVEMBER 2014

SESSION III
ANIMALS-VECTOR-HOST-VIRUS INTERACTIONS

ORAL PRESENTATIONS ON THE FOLLOWING TOPICS
Host specificity / Factors of virulence / Pathogenesis / Immune response / Cellular target / Challenge models
SESSION IV
CELL-VIRUS INTERACTIONS

ORAL PRESENTATIONS ON THE FOLLOWING TOPICS
Omics / Reverse genetics / Structure / Attachment and release / Replication / Protein functions / Antiviral mechanisms
SESSION V
DIAGNOSTICS: RECENT DEVELOPMENTS

ORAL PRESENTATIONS ON THE FOLLOWING TOPICS
Virological detection and identification in hosts and vectors / Antibody detection

7 NOVEMBER 2014

SESSION VI
SURVEILLANCE AND CONTROL

ORAL PRESENTATIONS ON THE FOLLOWING TOPICS
Animals / Vectors / Strategic approaches to surveillance / Vaccines and vaccination strategies / AHS control strategies

 

SESSION VII
ECONOMIC AND TRADE IMPACT

ORAL PRESENTATION ON 
Economic and trade impact of Bluetongue

 

Dal 5 al 7 novembre 2014
AUDITORIUM ANTONIANUM
Viale Manzoni, 1 – ROMA

29 ottobre 2014

Cambridge today – I think … I learn!

 

Cambridge today

Cambridge University Press, Cambridge English Language Assessment e Loescher Editore, con la collaborazione di Helbling Languges, invitano insegnanti di inglese in servizio di ogni ordine e grado ad una giornata formativa unica, con relatori di altissimo livello.

La partecipazione a questo evento dà diritto all’ESONERO MINISTERIALE. Cambridge University Press è un ente accreditato alla formazione del personale della scuola, secondo la Direttiva Ministeriale n. 90/2003 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con protocollo 12652 confermato con Decreto del 28.07.2008.

Per informazioni e registrazioni:

www.cambridge.org

PROGRAMMA 

La giornata inizierà alle 8.30 e consterà di alcune sessioni plenarie durante la mattinata e di workshops pomeridiani, per terminare attorno alle 16.00 circa.  Ci sarà la possibilità di incontrare consulenti, agenti e autori e visionare il materiale didattico.

Ospite di eccezione sarà il Professor David Crystal.

29 ottobre 2014
Auditorium Antonianum
Viale Manzoni, 1 – Roma

PROGRAMMA

8.30 – 9.15
Registration & Materials Exhibition

9.15 – 9.30
Welcome and Introduction

9.30 – 10.30
Pragmatics: the final frontier
David Crystal – Professor of Linguistics at the University of Wales and Cambridge University Press author

10.30 – 11.15
Coffee Break & Materials Exhibition

11.15 – 12.15
Thinking beyond exams
Guy Brook-Hart – Teacher Trainer and Cambridge University Press author

12.15 – 13.00
Squaring the digital circle: how to locate new technologies within standard pedagogy
Brendan Wightman – Schools Digital Publisher for Cambridge University Press

13.00 – 14.30
Buffet Lunch & Materials Exhibition

14.30 – 15.15
Thinking Skills
Sarah Ellis – Head of Assessment for Cambridge English Language Assessment

Using the Learner Corpus to promote Learner Autonomy at B2 level
Guy Brook-Hart – Teacher Trainer and Cambridge University Press author

15.15 – 16.00
Mobile projects: using free apps and authentic materials for exploratory project work
Brendan Wightman – Teacher Trainer and Cambridge University Press author

Think About the 20th Century!
Contemporary Literature and Culture for the Post-reform Classroom
Deborah J. Ellis –  EFL and Scuola Secondaria di Secondo Grado teacher and Loescher Editore author

16.00
Collection of certificates

Relatori e interventi
David Crystal

Pragmatics: the final frontier
It has taken language scholars a long time to realise the centrality of pragmatics – the study of the choices we make when we use language, and of the factors governing those choices. This talk illustrates the way pragmatic factors enter into everything we say and write, and are a crucial factor in explaining why people use language in the way they do.

 

Guy Brook-Hart
Thinking beyond exams
I shall argue that exams and qualifications are stages in education and should not be thought of as an end in themselves.  Valid language exams reflect the real-world needs of students, academic life and employers and therefore both General English courses and exam preparation courses should develop the same critical thinking skills which are then manifested through critical reading, writing and speaking skills.  During the talk I shall outline some critical thinking skills which are central to the successful language classroom and some approaches and practical classroom ideas for developing these skills which will equip students to think, work and study effectively beyond the specific exams they are taking.

Using the Learner Corpus to promote Learner Autonomy at B2 level
We look at the information which the Cambridge Learner Corpus gives us about typical mistakes by Italian learners and from there we go on to consider a variety of classroom activities designed to eliminate common errors and promote greater learner autonomy.

 

Brendan Wightman
Squaring the digital circle: how to locate new technologies within standard pedagogy
Nurturing the minds and imaginations of young people is the single-most important challenge that schools face, and the role of the teacher in this process is both integral and essential. The recent explosion in mobile computing devices and connectivity, however, has brought into question the dynamics of relationships, both in and outside of the classroom, and has generated debates about the process and outcomes of traditional instruction. In some countries this has translated into an ideological battleground where the future of schools and the role of the teacher have been the focus of ministry-led scrutiny and mass media speculation.

This presentation will attempt to make sense of some of the big questions prompted by technological change within a neutral context that excludes mass media rhetoric. It will reflect on the essential question of what we already know about teaching and learning, before analysing recent technological developments and framing their potentials within a knowledge base that is already familiar to teachers. It will be both theoretical and practical, and technological expertise is certainly not a prerequisite for teachers who attend.

Mobile projects: using free apps and authentic materials for exploratory project work
Mobile devices offer immediate and efficient access to both a vast quantity of authentic language resources and free creative software. With a tablet and internet connection it is possible to harness the potential of text, audio, video and thousands of images as part of exploratory project work. The free apps provide an option to organise and present the materials and work in an engaging way that can be shared and saved.

 

Sarah Ellis
Thinking Skills
The ability to think critically and solve numerical and spatial problems – are becoming increasingly important in international education today. This short, practical session will introduce some of the key concepts in thinking skills, and look at how they can be assessed.  It also aims to show how thinking skills relate to academic success more generally and will give participants the opportunity to wrestle with some problems themselves!

 

Deborah J. Ellis
Think About the 20th Century! Contemporary Literature and Culture for the Post-reform Classroom
Reform classes have entered their 5^ anno for the first time this year and many of us are thinking about how to adjust the content and style of our teaching to suit the Indicazioni Nazionali and to move forward, hand in hand, with other core disciplines such as Italian and History.

Be not afraid! The twentieth century might not be the period which we feel most comfortable with as English teachers but it hides a wealth of stimulating and engaging materials we can offer our students. How to form and shape the mass of possibilities into a meaningful syllabus? Ay, there’s the rub!

23 ottobre 2014

Codice 338

 

Codice338La Fondazione SORELLA NATURA apre la campagna AMOR CREATIONIS – La custodia del Creato: impegno di tutti! con un convegno sul CODICE 338

contenente il Cantico delle Creature e le più antiche fonti francescane (prima ed unica ristampa in otto secoli a cura della Fondazione Sorella Natura)

Centro Congressi Auditorium Antonianum
Viale Manzoni, 1
ROMA
23 Ottobre 2014 – ore 15,30

L’evento è stato trasmesso in diretta streaming
a partire dalle 15.30 del 23 ottobre

Cardinale Pietro Parolin

 

PROGRAMMA

ore 15.30
ESECUZIONE CANORA DEI CANTORI DI ASSISI

saluto di P. Francesco De Lazzari, OFM

conduce l’incontro
Manlio Sodi, SDB, Pontificia Accademia di Teologia

ore 16.00
SALUTI

MARY MELONE, Magnifico Rettore Pontificia Università Antonianum
JULIO CÉSAR BUNADER, Vicario Generale OFM
OSCAR ANDRÉS RODRIGUEZ MARADIAGA, Cardinale di SRC Presidente Consiglio Cardinalizio – Presidente Onorario FSN

ore 16.30
PERCHÉ IL CODICE 338

ROBERTO LEONI, Presidente FSN

ore 16.45
Il CODICE 338 nella storia

ENRICO MENESTÒ, Presidente Fondazione Centro Italiano Studi sull’Alto Medioevo – Accademico dei Lincei

Il CODICE 338 nel francescanesimo
PIETRO MESSA, OFM – Pontificia Università Antonianum

ore 17.30
IL CANTICO DELLE CREATURE PER L’UOMO DEL XXI SECOLO

S. Ecc.za DOMENICO SORRENTINO, Vescovo di Assisi, Nocera U. e Gualdo Tadino
ANNAMARIA TARANTOLA, Presidente della RAI
GIANLUCA GALLETTI, Ministro per l’Ambiente, T.T. e del Mare

Ore 18.15
LA CUSTODIA DEL CREATO DA S. FRANCESCO D’ASSISI A PAPA FRANCESCO

S. Em.za Rev.ma Cardinale PIETRO PAROLIN, Segretario di Stato di Sua Santità